Paesi in via di sviluppo


In caso di forniture superiori a 10 milioni di franchi nei paesi più poveri in via di sviluppo, il richiedente deve compilare un questionario che fornisce informazioni sugli effetti del progetto previsti nel paese destinatario in termini di occupazione, condizioni di lavoro e questioni sociali. Grazie a queste informazioni aggiuntive è possibile valutare meglio le conseguenze della politica di sviluppo nel paese d’importazione.

Le assicurazioni per operazioni di esportazione in paesi a reddito basso sono garantite solo se i progetti contribuiscono allo sviluppo sociale ed economico del paese. La SERV applica i principi della politica estera svizzera (cfr. art. 54 della Costituzione federale svizzera) e i «Principles and Guidelines to Promote Sustainable Lending» dell'OCSE, vincolanti per forniture a enti ufficiali e per crediti di durata superiore a dodici mesi, cfr. GlossarioProcedura di copertura. Questi ultimi prevedono che i progetti debbano tenere conto delle disposizioni del Fondo Monetario Internazionale (FMI) e della Banca mondiale. A tal fine, nel corso del processo di verifica la SERV scambia informazioni con la Banca mondiale e con l'FMI per assicurarsi che le operazioni assicurate siano in armonia con i programmi della Banca mondiale concordati. Mediante le direttive OCSE si mira inoltre a impedire che i paesi con reddito più basso accedano a troppi crediti e conseguentemente raggiungano un livello di indebitamento eccessivo.

OECD Sustainable Lending and Export Credits